Tag Archives: roma

Il passetto di Borgo a Castel Sant’Angelo

Dopo il corridoio vasariano di Firenze, questa settimana parliamo di un altro celebre corridoio: il passetto di Borgo Siamo a Roma, sulla riva del Tevere, dove sorge Castel Sant’Angelo, un antico mausoleo voluto dall’imperatore Adriano (76-138 d.C.) e trasformato in struttura difensiva dall’imperatore Aureliano (270-275 d.C.). In seguito alla leggendaria apparizione a papa Gregorio Magno, sulla sommità del castello, dell’Arcangelo Michele che annunciò la fine della peste (590 d.C.), la struttura cambiò nome e passò gradualmente sotto il controllo del papato.

Fu alla fine del XIII secolo che il papa Nicolò III Orsini (1277-1280) decise di far realizzare un corridoio che unisse il castello agli appartamenti vaticani per poter fuggire rapidamente in caso di pericolo. Il corridoio fu realizzato sopra le mura difensive costruite nel IX secolo sotto papa Leone IV (847-855). A questo corridoio si accede dal secondo livello del Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, dal bastione San Marco, ed è un percorso lungo 800 metri.

Celebre la fuga attraverso il passetto di papa Clemente VII che, durante il sacco di Roma nel 1527, sfuggì all’invasione dei Lanzichenecchi sacrificando più di 180 guardie svizzere. Le truppe devastarono la città per nove lunghi mesi e, infine, il papa dovette scappare, travestito da ortolano, dalla città eterna ormai in ginocchio e infettata dalla peste.

Questo pezzetto di storia d’Italia è stato visitabile l’anno scorso, da aprile a novembre, in un progetto dal nome “Il castello segreto” che mostrava parti normalmente chiuse al pubblico. Speriamo che anche quest’anno l’iniziativa venga ripetuta. Nell’attesa, qualora voleste visitarlo, dovrete prenotare al numero seguente: 06.32810. Per tutte le informazioni clicca qui.

Angelo De Grande -ilmegafono.org

Tony Drago: la svolta della procura militare

La notizia è clamorosa. Il 18 aprile scorso, sulle pagine web del “Corriere della Sera” è apparso un articolo, firmato dal giornalista Giulio De Santis, nel quale si afferma che la procura militare di Roma, nella persona del procuratore Marco … Leggi tutto

Tony Drago: dalla Procura di Roma un’inspiegabile inerzia

È passato un mese dall’udienza del 15 marzo scorso, in cui le perizie disposte dal Gip di Roma, Angela Gerardi, sono giunte alla conclusione che la morte di Tony Drago, caporale dell’esercito in forza ai Lancieri di Montebello, trovato senza … Leggi tutto

Tony Drago è stato ucciso. Chi sa adesso parli.

Il 15 marzo, poco dopo le 15, a casa di Rosaria Intranuovo, madre di Tony Drago, militare in forza ai Lancieri di Montebello trovato morto dentro la caserma Sabatini di Roma il 6 luglio 2014, squilla il telefono. Dall’altra parte … Leggi tutto

TIM trasferisce 265 lavoratori: è scontro con i sindacati

Il lavoro non fa più notizia. Tranne quando si tratta di commentare dati sui quali si accapigliano governi, opposizioni e sindacati oppure quando si tratta di imbastire un po’ di retorica attorno al suicidio di qualcuno che il lavoro lo … Leggi tutto

Roma Capitale: l’era 5 Stelle prosegue tra polemiche e processi

Sono passati più di due mesi ormai dall’arresto di Raffaele Marra, ex capo del personale ed ex vice capo di gabinetto della giunta capitolina accusato di corruzione, ma le polemiche sull’amministrazione comunale di Roma non si fermano. L’ultima riguarda il … Leggi tutto

Il Paese delle non liberalizzazioni

Quando nel 2006, Pierluigi Bersani (allora ministro dello Sviluppo Economico) varò il pacchetto di liberalizzazioni atte a sbloccare e regolamentare un mercato ingabbiato da logiche corporative e burocrazie paludose, i tassisti bloccarono Roma, costringendo il governo guidato da Romano Prodi … Leggi tutto

L’elefante del Bernini e l’idiozia dei vandali

“Sapientis Aegypti/insculptas obelisco figuras/ab elephanto/belluarum fortissima/gestari quisquis hic vides/documentum intellige/robustae mentis esse/solidam sapientiam sustinere” (Chiunque qui vede i segni della Sapienza d’Egitto scolpiti sull’obelisco, sorretto dall’elefante, la più forte delle bestie, intenda questo come prova che è necessaria una mente … Leggi tutto

Settimana dall’1 all’8 ottobre 2016

LA PERIZIA E LA SPERANZA “È evidente che se Stefano fosse morto di epilessia […] ciò sarebbe stato possibile in funzione delle condizioni fortemente debilitate dalla sua magrezza e dalle lesioni subite nel pestaggio. Gli unici dati oggettivi scientifici che … Leggi tutto